Archivio dei tag Tasi

Diredazione

Per la IUC 200mila aliquote

Nella seconda metà dell'anno, quando arriveranno le decisioni dei restanti Comuni sul nuovo tributo, la nuova IUC raggiungerà le 200mila aliquote: alle 104mila già totalizzate l'anno scorso dall'Imu, mentre le delibere della Tasi approvate in tempo per l'acconto del 16 giugno riguardano poco meno di 2.200 Comuni e riportano 27mila aliquote. I dati emergono dalle analisi di Itworking, società del sistema Assosoftware che analizza il sistema impositivo immobiliare. Per i sistemi gestionali e per i professionisti che li utilizzano sarà difficile venirne a capo: gli ordini dei commercialisti di Roma e Milano chiedono una modifica della "infernale" scadenza della Iuc, perché i diversi termini di pagamento previsti oggi creano ingiustificate differenziazioni nel trattamento dei contribuenti e il disagio dei commercialisti obbligati a una ricerca affannosa.

Diredazione

TASI in tre tappe ma solo nel 2014

Per la Tasi 2014 in commissione al Senato è stato approvato un nuovo testo, riformulando il calendario; Entro il 16 giugno nei 2.181 Comuni che hanno deciso e inviato le delibere con le aliquote entro il 23 maggio al dipartimento Finanze, si deve pagare l'acconto. Negli altri casi, la scadenza è rinviata al 16 ottobre anche per le abitazioni principali, per le quali originariamente si prevedeva il pagamento in un'unica soluzione a dicembre nei casi in cui il Comune non avesse deliberato in tempo; mentre le delibere inviate entro il 10 settembre dai Comuni che hanno saltato la scadenza del 23 maggio saranno pubblicate dalle Finanze entro il 18 settembre, mentre nel caso non riescano a deliberare nemmeno entro la seconda finestra di settembre, tutti i contribuenti saranno chiamati a pagare l'acconto con l'aliquota base dell'1 per mille, e nel caso di immobili concessi in locazione anche l'inquilino dovrà versare il 10%.

Diredazione

TASI, si pagherà in date diverse

È questo il compromesso raggiunto ieri nel corso di un vertice al Tesoro tra i tecnici del Mef e quelli dell'Anci, e comunicato in serata In una nota del ministero dell'Economia di ieri, si fa riferimento alla necessità di lasciare la scadenza della Tasi al 16 giugno nei Comuni che hanno già deliberato o delibereranno entro venerdì 23 maggio l'aliquota 2014 della tassa sui servizi indivisibili, e farla slittare a settembre (probabilmente al 16) nei municipi che entro quella data non si saranno ancora pronunciati. Lo slittamento interesserà la stragrande maggioranza delle amministrazioni comunali: su 8.092 enti sono 1.010 quelli che hanno deciso l’aliquota della Tasi.

Diredazione

TASI, per ora niente proroga

La proroga dal 16 giugno al 16 settembre del versamento dell'acconto TASI, non piace all'Anci; il ministero dell'Economia ha deciso di non intervenire per il momento e sembra destinata ad essere accantonata anche l'ipotesi di una curiosa e quanto mai inutile mini-proroga di un mese (dal 16 giugno al 16 luglio) su cui si stava ragionando, dato che i comuni possono chiudere i bilanci entro il 31 luglio, con una proroga a metà luglio resterebbero le difficoltà per i cittadini di conoscere aliquote e detrazioni TASI. Ieri il presidente dell'Anci, Piero Fassino, ha spiegato che spostare il pagamento del tributo avrebbe delle conseguenze sui bilanci degli enti locali.