Archivio dei tag Equitalia

Diredazione

Contributi pubblici Pignoramenti snelli

La Corte di cassazione con la sentenza n. 1113 del 21 gennaio 2014, ha stabilito che Equitalia può spiccare il fermo amministrativo e il pignoramento semplificato sui contributi pubblici ottenuti dall'azienda debitrice: ciò perché la speciale procedura non concerne un rapporto fra privati ma fra amministrazione e società.

Diredazione

L’indirizzo errato annulla l’atto

La Cassazione: al contribuente basta dimostrare l'estraneità del domicilio dalla sfera soggettiva; Non è valida la cartella spedita a un recapito diverso. Sono nulli gli atti fiscali recapitati da Equitalia a un indirizzo diverso dalla residenza del contribuente, al quale è sufficiente dimostrare l'estraneità del luogo alla sua sfera soggettiva. Lo ha stabilito la Corte di cassazione che, con l'ordinanza 25938 del 19 novembre 2013

Diredazione

Fallimenti, per Equitalia conta la data del debito

Equitalia può insinuarsi al passivo fallimentare anche con ritardo rispetto agli altri creditori. Infatti non è necessaria la preventiva formazione del ruolo né la notifica della cartella esattoriale. L'importante, infatti, è che il debito con il fisco sia anteriore rispetto alla dichiarazione di fallimento. Non solo: il curatore deve trasmettere prontamente i documenti sullo stato di dissesto dell'azienda. Lo ha sancito la Suprema corte di cassazione che, con l'ordinanza n. 21804 del 24 settembre 2013.

Diredazione

Illegittimità della cartella se l’ingiunzione è in stand by

Stop alla cartella di pagamento se l'esecutività dell'ordinanza-ingiunzione è stata sospesa del giudice ordinario. La tutela rimane anche se il giudice si è dichiarato non competente per giurisdizione e la sentenza è stata successivamente impugnata. È quanto afferma la sentenza 78/4/2013 della Ctp di Trento chiamata a valutare la legittimità della cartella di pagamento emessa in pendenza di un giudizio di opposizione promosso contro l'atto presupposto (ordinanza-ingiunzione). La vicenda scaturisce da un processo verbale di constatazione emesso dalla Guardia di finanza, dal quale risultavano violazioni nella gestione di un apparecchio di intrattenimento installato presso un pubblico esercizio.