Archivio dei tag cartelle esattoriali

Diredazione

Bonus, cartelle scadute a compensazione dubbia

La compensazione in F24 del bonus Irpef degli 80 euro per i dipendenti spiazza i sostituti d'imposta che hanno già utilizzato il plafond annuale dei 700mila euro per le compensazioni in F24 (ad esempio, con il credito Iva) ovvero quelli che hanno cartelle esattoriali scadute per 1.500 euro. Il credito d'imposta degli 80 euro mensili per i lavoratori dipendenti e assimilati, in vigore per ora solo per il 2014, va erogato dal sostituto a partire dalle retribuzioni erogate a maggio 2014 (giugno, se vi sono problemi esclusivamente tecnici). Nel primo caso, dovrebbe essere chiarita dalle Entrate la non applicazione del limite per il bonus dipendenti, mentre nel secondo è a rischio l'utilizzo del credito degli 80 euro per compensare le vecchie cartelle, perché il decreto Renzi consente solo la compensazione di debiti per «ritenute» o «contributi previdenziali dovuti per il medesimo periodo di paga». Inoltre, nella norma non si parla di compensazione in F24, anche se la risoluzione 7 maggio 2014, n. 48/E, «al fine di consentire ai sostituti d'imposta il recupero delle somme erogate» ha istituito il codice tributo 1655 da utilizzare nel modello unificato.

Diredazione

Riscossione ferma fino al 16 giugno

La proroga della rottamazione delle cartelle avrà nuovamente effetti sospensivi anche sulle procedure esecutive, che riprenderanno solo il 16 di giugno, e sul censimento finale da parte degli agenti della riscossione, che avranno tempo fino al 31 ottobre per comunicare a contribuenti ed enti impositori che il debito si è chiuso. Questo grazie agli emendamenti al «salva-Roma» ter approvati ieri in Commissione Finanze della Camera, prima della fiducia da parte del Governo che sarà votata oggi pomeriggio in Aula.

Diredazione

Equitalia, torna la riscossione

Con la votazione degli emendamenti al D.L. n. 16/2014 nelle Commissioni bilancio e finanze della camera, è stata accolta la proposta di far slittare il termine per la rottamazione delle cartelle esattoriali fino al 31 maggio, che non determina anche lo slittamento della sospensione della riscossione: a meno che nel corso delle votazioni in Aula non venga approvato un ulteriore emendamento che inserisca anche la proroga della sospensione della riscossione, questa riprenderà regolarmente il 16 aprile così come stabilito dallo stesso dal DL 16 del 2014.

Diredazione

Non sottoscrivere il ruolo costa caro

La sentenza n. 88/03/2014 della Ctp di Enna ha previsto che la mancata sottoscrizione del ruolo, anche mediante firma elettronica, da parte di un funzionario dell'ente impositore istituzionalmente preposto a tale funzione (capufficio o delegato di pari grado) comporta la nullità della cartella di pagamento con cui l'agente della riscossione porta il ruolo a conoscenza del contribuente. Di più. Qualora il ricorso sia rivolto all'agente della riscossione, è onere di quest'ultimo chiamare in giudizio l'ufficio che ha formato il ruolo affinché fornisca un'adeguata risposta alla contestazione mossa dal ricorrente.