Incentivi imprese per assunzioni e apprendistato

Possono beneficiare di contributi erogati attraverso i bandi e avvisi pubblici 2014-2015, le imprese avviate in Italia e gli aspiranti imprenditori, per assunzioni agevolate, apprendistato.

Apprendistato
Sono concessi incentivi per avviare contratti di apprendistato di alta formazione e ricerca a favore di giovani tra 18 (17 se dotati di qualifica professionale) e 29 anni e 364 giorni, che non abbiano avuto rapporti di lavoro subordinato con l’azienda che riceve il contributo nei 12 mesi precedenti all’avvio del contratto (una volta scaduto il periodo di formazione e in assenza di recesso, il rapporto di lavoro diventa a tempo indeterminato). Per chiedere il contributo è necessario presentare richiesta entro 60 giorni dall’inizio del rapporto di lavoro. Il Bando FIXO per questi incentivi è stato prorogato fino a fine 2014.
I Contributi: 6mila euro per ogni assunto a tempo pieno; 4mila euro in caso di contratto a tempo parziale per un minimo di 24 ore settimanali.

Sgravi retributivi e contributivi: applicazione dell’aliquota del 10% della retribuzione imponibile per le imprese con 10 dipendenti o più; sgravio contributivo al 100% nei primi 3 anni di contratto (dal quarto si applica l’aliquota del 10%) per imprese con meno di 10 dipendenti. Quanto sostenuto per la formazione, inoltre, è escluso dalla base per il calcolo IRAP.

Attività di apprendistato: deve essere non inferiore a 6 mesi e deve consentire attività di ricerca ed esperienze professionali e permettere il conseguimento di titoli di studio di alta formazione.
I Beneficiari: imprenditori individuali; liberi professionisti e autonomi; società di persone, di capitali, cooperative; consorzi di diritto privato; enti privati con e senza personalità giuridica; imprese o enti privati costituiti all’estero non altrimenti classificabili, che però svolgono attività economica in Italia con almeno una sede operativa nel territorio nazionale.

Assunzione
Sono concessi contributi una tantum a fondo perduto pari a 8mila euro, ai datori di lavoro privati per l’assunzione di dottori di ricerca (con età superiore a 30 e inferiore a 35 anni) con contratto a tempo indeterminato full-time; mentre per ricevere i contributi per i contratti a tempo determinato, il periodo contrattuale deve essere non inferiore a 12 mesi.