Vendita fallimentare e revoca dell’assegnazione

Il Tribunale di Pordenone, con la sentenza del 2 Febbraio 2010, ha dichiarato legittima la procedura messa in atto dal curatore fallimentare che regola  l'inammissibilità dell'offerta in aumento,acquisita dallo stesso curatore, dichiarando illegittima ed attuando  la sospensione della procedura di vendita.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *